Federazione dei Cristiano Popolari
FDCP, La forza del dialogo
L’impegno di Baccini è tutto per ridare a Fiumicino il posto che le spetta fra le eccellenza italiane e internazionali
Categories: Attualità, Politica

Baccini-fiumicinoFederazione dei Cristiano Popolari:  Circa 400 le persone presenti in via Santa Marinella dove, Mario Baccini, in qualità di candidato sindaco per Fiumicino, ha annunciato le linee guida del suo programma e ha presentato il comitato elettorale.

“Propongo un grande patto con 11 pilastri che devono ridare a Fiumicino la vocazione di città. Tra i primi obiettivi ci sarà quello di rendere omogenee le 14 località del territorio – spiega Mario Baccini - ciò servirà a recuperare il rapporto tra i residenti di tutte le località. Tutti si devono sentire parte di questa amministrazione. Ripartiamo poi dai giovani e dal lavoro, loro sono il patrimonio del territorio. Un comune che non offre lavoro ai propri cittadini non è degno di essere chiamato tale. Oggi siamo circondati dai poteri forti, dall’aeroporto, dal sistema delle autostrade, dai centri commerciali e dal sistema della portualità. Non dobbiamo più subire questi poteri. Il comune – prosegue Baccini – deve crescere con dignità. Proporrò, perciò, un protocollo di intesa tra amministrazione e le compagnie di aeree per la restituzione di ciò che oggi ci tolgono quotidianamente”.

Baccini ha voluto rassicurare anche gli operatori della pesca, attività trainante nell’economia locale della città laziale: ”Servono nuove opportunità anche dall’economia del verde e del blu: il nostro patrimonio agricolo e il nostro mare, con tutto il loro indotto, devono essere centrali nella nostra opera amministrativa. Basta pensare alla flotta peschereccia e alle tante aziende agricole presenti sul territorio che oggi rischiano di chiudere. Dobbiamo accedere subito ai finanziamenti europei e statali, cosa che questa amministrazione, fino adesso non ha mai fatto”.

Fra i punti salienti del suo programma, Baccini ha poi evidenziato la revisione del piano regolatore e l’avvio del progetto Smart City. “L’obiettivo è rendere l’intero territorio efficiente dal punto di vista energetico. La smart city deve diventare realtà. Stiamo proprio studiando un progetto sperimentale che potrebbe iniziare dalla località di Aranova. Fondamentale sarà poi migliorare la qualità edilizia delle varie zone del territorio con un nuovo piano regolatore. Siamo sicuri che la qualità della vita delle persone passa attraverso questo fondamentale strumento”.

I commenti sono chiusi.